martedì 28 luglio 2015

Rossetti Long Lasting

Ciao bellessime!
A completare il video su Youtube sui rossetti long lasting in mio possesso, scrivo questo breve post.
Cosa sono i rossetti long lasting? Sono quelli a lunga tenuta, con il rossetto-tinta da un lato e il gloss dall' altro. Ce ne sono tantissimi e di tantissime marche in questo ultimo periodo, chi ne ha fatto tantissime nuances chi invece si è limitato a pochissimi colori.
Che dire? Secondo me sono adattissimi per l' estate perché nonostante sudore e bevute se ne stanno buoni lì. Certo se avete le labbra molto secche non vanno molto bene. Ma in ogni caso il trucco è di passare spesso il gloss, che serve anche a far durare intatto il colore.
Qualcuno che ho dura di più,  qualcuno di meno. Ma l' inconveniente maggiore riguarda l' effetto che si ha sulle labbra con alcuni dopo un paio di ore.
Io ho acquistato quello della Rimmel, della Pupa, della Deborah, della Kiko, della Jane Iredale e della Manhattan. Qui sotto gli swatch.




Nella foto sopra, da destra verso sinistra, vedete il Pupa Coral Island Colection colore 001, il Deborah Absolute Lasting Liquid Lipstick num. 08, il Rimmel London Procalips num. 550 Play with Fire, il Jane Iredale colore Passion, il Kiko Double Touch num. 115, e i 4 Manhattan nei colori 43H, 44Q, 56Q e 46T.

Eccoli sulle labbra:


Pupa


Deborah


Rimmel


Jane Iredale


Kiko


Manhattan 43H


Manhattan Q44


Manhattan 56Q


Manhattan 46T

Allora ragazze, personalmente che ne penso? Per me sono fantastici, soprattutto se siete di quelle che stanno fuori casa tutto il giorno. Questi rossetti stanno lì dove li avete messi anche dopo che avete mangiato e bevuto. L' importante è che vi ricordiate di mettere il gloss più volte nell' arco delle ore.
Di tutti questi, quello più difficile da togliere anche in fase di strucco è il Rimmel.
Quello che trovo più confortevole è il Kiko.
Quelli che mi piacciono un pochino meno sono i Manhattan e il Rimmel, non per il rossetto in sè o per la durata, ma a causa del gloss, che quando comincia ad asciugarsi lascia sulle labbra una sorta di effetto 'granelli di zucchero'. Per cui con questi bisogna passare il gloss molto più spesso.
I prezzi? In assoluto il più caro è quello della Jane Iredale, marchio cruelty free, acquistato sul sito Naturisimo. Poi in seconda posizione c'è il Pupa. Quelli della Manhattan sono i più a buon mercato essendo questa una marca alla stregua della Essence, che però qui non si trova, ma che mi sono stati regalati da un' amica.

Ecco fatto. Tutto qui care. Fatemi sapere che ne pensate voi! Un bacio a tutte e alla prossima!

giovedì 30 aprile 2015

Pop Society Collection Nevecosmetics


Eccoci ad un nuovo post carissime!
E oggi vi parlo dell' ultima collezione Nevecosmetics, la Pop Society.
Qualcuno so che è rimasto un po' deluso dai colori che ne fanno parte, visto che molte case cosmetiche hanno presentato delle collezioni primaverili con colori pastello. Questa collezione invece ha dei colori direi opposti!
Qualcuno l' ha definita una collezione "autunnale"...
Beh, guardate, io certo non posso dire che siano i colori classici che una si aspetta per la primavera, ma vi assicuro che sono dei colori fantastici! E hanno spiazzato tutti secondo me.
I nomi dati ai vari prodotti sono originalissimi e richiamano proprio oggetti o situazioni, ricordi, avvenimenti, propri dei mitici Anni '80, dove era tutto un' esplosione di colori e vivacità, allegria e vitalità.
Qui se volete trovate anche il mio video su Youtube, con una Guest Star d' eccezione! ;)



Comincio subito con i Blush.
Nella collezione ce ne sono 2:
Poster, che vedete qui sotto, è un rosa scuro satinato, metallizzato,  con riflessi malva.


Lo trovo piuttosto scrivente e originale come blush, grazie a quel leggero duochrome dato dai riflessi lilla. Usato bagnato poi, risaltano ancora di più.

Il secondo blush è Smile.
Questo non ce l' ho ragazze, quindi posso dirvi quello che dicono sul sito, cioè che è un pesca satinato con riflessi rosa. Vi metto una foto di repertorio.



Veniamo ora ai prodotti per labbra della collezione.
Nevecosmetics ha optato anche stavolta non per i classici rossetti, ma per le Duebaci, una sorta di matitoni labbra. Da una parte trovate la matita contorno labbra, dall' altra invece il matitone-rossetto.
La particolarità di queste Duebaci è che tutte hanno il contorno labbra decisamente più scuro del rossetto, o comunque di un colore che stacca rispetto a quello della parte rossettosa.
Ne troviamo di 4 colori:
Power, uno stupendo rosa shocking con il contorno di color carminio


Money, un arancione accesissimo, col contorno rosso vermiglio


Virgin, beige col contorno malva scuro, un classico del tipo nude


Material, pesca rosato dal contorno pesca scuro


Io come avrete immaginato ho Power e Money, che sono i due colori più flashati. Li trovo bellissimi, soprattutto per l' estate!
Le ho provate per diversi giorni e posso dirvi che mi sono trovata benissimo! Si stendono che è un piacere, morbide e confortevoli per diverso tempo. La tenuta è fantastica! Io ci ho mangiato e bevuto sopra e dopo ore le labbra erano ancora colorate. Sbiadite ovviamente, ma il tono del colore era ancora lì! Naturalmente, come tutti i rossetti Long Last che durano davvero, tendono a seccare un po' le labbra, ma è un inconveniente facilmente risolvibile con un po' di burrocacao. Comunque, mio parere finale per le Duebaci: assolutamente positivo.
Veniamo agli ombretti. Anche questi sono 4, e precisamente:
Fuseaux, un viola caldo dai riflessi lilla.
Videogame, un bellissimo marrone con glitterini rosa-aranciati, che se usato bagnato fa uscire riflessi verdini.
Compilation, un colore che non passa inosservato, rosso rame, con riflessi fragola. Si può usare anche come blush o sulle labbra. Davvero versatile.
Yuppie, il blu jeans per eccellenza, dai riflessi verdastri se usato wet.
Qui vedete i 4 ombretti in versione asciutta e più sotto in versione bagnata.




Di loro cosa dire?
Videogame, nella foto è quello vicino al pollice, è bellissimo, con quelle pagliuzze che fanno brillare l' occhio! Fuseaux, quello che vedete subito sotto il mignolo, mi sembra proprio il colore di un paio di pantaloni che avevo da ragazzina...che ora chiameremmo leggings...erano lucidi e proprio di questo colore melanzana. Di questo la scrivenza non è il massimo, ma bagnato migliora molto, anche se non dura tantissimo. Compilation, verso ol polso, è il mio preferito. A parte la mia passione per il rosso in tutti i settori, questo è superlativo, vivacissimo, splendente, pigmentatissimo, buonissima tenuta...non si passa inosservate con questo ombretto! Poi c'è Yuppie, che in verità sarebbe il colore più nuovo: tra i vari ombretti Neve, sia minerali che in cialda, non mi pare ce ne sia uno che gli somigli.Quindi direi ottima scelta di pigmenti. Purtroppo però è proprio quello meno pigmentato...e di più difficile stesura. Meglio usarlo bagnato.

Parlando di inci, si sa che Nevecosmetics si dichiara cruelty free, con prodotti vegetariani e vegani, quindi oltre che far contenta la nostra vanità, facciamo anche contenta la nostra coscienza, sapendo di acquitare prodotti che non sono stati testati su animali. Gli inci sono verdi quindi siamo tranquillisime usandoli.
Questo per oggi è tutto! Fatemi sapere le vostre opinioni!
Bacioni!

mercoledì 22 aprile 2015

Rossetti Clinique Long Lasting



Ciao a tutte!
Sono qui con un nuovo post!
Oggi vi parlo di una casa cosmetica molto famosa. La Clinique.
Vi presento 4 rossetti che fanno parte di un kit di 5, che mia sorella ha acquistato in crociera, sulla nave. La confezione naturalmente porta il nome Clinique Exclusive. I rossetti sono Long Last Lipstick.





Allora i 5 colori sono:


Eccoli nello specifico:

Pink Moon


All Heart


Berry Freeze


Creamy Nude


Blushing Nude
Quest' ultimo è l' unico che non ho...perché se l' è tenuto la mia sorellina! ;)
La confezione è carina e semplice.

Ogni rossetto all' interno è munito della propria scatolina, con nome e numero per riconoscerlo subito. Il packaging dello stick è il classico della Clinique, semplice ed elegante.


I colori presenti non mi fanno impazzire, però ammetto che sono tutti portabilissimi di giorno. Tendono diciamo ad un effetto Nude, pur essendoci due di loro sul rosato.
A loro favore però devo dire che sono morbidissimi ed idratano bene e a lungo. E cosa spesso che non succede coi rossetti morbidi, durano! Davvero! A mio parere hanno una durata eccellente! E che siano ben pigmentati lo si capisce dal fatto che quando ho pulito la mano x swatcharli uno ad uno, ho fatto fatica a tirare bene via il colore!
Ora tocchiamo invece il punto INCI...
Ho detto che li sento molto morbidi ed idrantanti...in effetti all' interno hanno diverse cose buone come l' olio di ricino, l' aloe, il tocoferolo, l' olio di oliva, estratto di grano etc.
Se però siete di quelle che vogliono l' ecobio allora evitateli. Ecco, queste sono cose che io non capisco: la Clinique è una casa cosmetica che in teoria ci tiene molto a produrre cosmetici e prodotti di bellezza lontani dalla possibilità di allergie e simili...quindi non capisco perché all' interno ci mettano siliconi e via dicendo. Qui troviamo il Phenyl Trimethicone, che qui probabilmente è usato come emolliente...ma è un silicone! E il BHT che invece è un antiossidante...ma se cercate sul web o sulle app degli Inci, lo vedrete di un bel colore rosso. Quindi è un ingrediente da evitare in generale.



In ogni caso non sono qui per dire se è giusto usare queste cose o meno, io voglio solo farvi sapere come mi sono trovata. Poi sceglierete voi.
Fatemi sapere le vostre impressioni o chiedetemi pure ulteriori delucidazioni!
Vi ricordo che sul canale Youtube  potrete trovare il video con gli swatch.
Un bacio a tutte e alla prossima!

mercoledì 18 marzo 2015

Nuovi acquisti Pupa e Rimmel


Ciao belle pupe!  
Oggi sul blog vi parlo di due rossettini comprati da poco. Non so perchè ma nell' ultimo periodo mi sono fissata coi rossetti...e non riesco a trovarne uno che mi soddisfi appieno! Cioè, mi piacciono tanti rossetti che ho, ma una volta applicati me li vedo o troppo scuri, o troppo accesi, o troppo lucidi, o troppo caldi...boh...provate a darmi un consiglio anche voi! Qui trovate il link al mio video nel quale vi mostro gli ultimi due acquisti: lasciate un commento su cosa ne pensate!
Ma bando alle ciance: di che rossetti sto parlando? Beh, il primo è il Miss Pupa 504, un rossetto molto lucido tendente al vinaccia/prugna.


Il secondo è il Rimmel London Kate Moss 10, molto più acceso e tendente al rosso carminio.


Qui sotto vedete il Miss Pupa swatchato sulla mano. Si nota che il colore rimane come trasparente e pur essendo un colore tendente allo scuro, l' effetto lucido lo fa risultare decisamente meno pieno. La luce delle foto è quella che è, ma vi assicuro che dal vivo in alcuni punti nei quali c' era il rossetto, si vedeva la pelle della mano al di sotto, proprio come un gloss.


Il Kate Moss invece, lasciando passare in secondo piano che è un colore decisamente diverso perchè più caldo e tendente al rosso, risulta assolutamente più saturo e pigmentato.


Il fatto che la tipologia di texture sia così diversa ne rende assolutamente diversa anche la durata, sicuramente inferiore per il Miss Pupa.
Questo tra l' altro risulta essere anche molto più grasso del Kate, quindi per me non da portare quando fa caldo.
Si stendono benissimo tutti e due e non sbavano, soprattutto il Kate. Sulle labbra sono entrambi confortevoli. Poi sta a voi decidere quale vi piace di più.
Per me è alquanto difficile decidere perchè mi ero ripromessa, quando li ho acquistati, di comprare un rossetto adatto alla mia stagione armocromatica...sapete cos' è l' armocromia?..e siccome sembra che io sia un Inverno profondo soft, il Miss Pupa era tra i rossetti consigliati per le persone appartenenti a questa stagione armocromatica.

L' armocromia...questo grande mistero...Non sto a spiegarvi qui cosa sia l' armocromia, é un capitolo da studiare separatamente. Su internet comunque trovate blog, forum, articoli, gruppi Fb, che ve la possono spiegare esaurientemente e meglio di quanto potrei fare io.
Vi basti sapere che esistono ben 16 stagioni armocromatiche, e tutti noi apparteniamo ad una di queste. A seconda di quale sia la nostra ci saranno colori che ci staranno meglio di altri e ci faranno sembrare al top. Il blu può essere un colore che sta bene a tutti, ma non sarà mai lo stesso blu: alcune stagioni lo vogliono più carico, alcune più spento, alcune tendente al grigio, qualcuna più violaceo...provate ad approfondire perchè è davvero interessante!

Va bene. Anche per oggi vi ho dato alcune notiziole. Vi lascio ad elaborarle e ci sentiamo alla prossima! Bacio a tutte!

lunedì 16 marzo 2015

Perfettina vs Ghost

Salve belle pupe!
Oggi vi parlo di matite labbra. Matite labbra speciali. Sono matite per il contorno labbra precisamente. Una è la Perfettina di Nevecosmetics € 6, 80, l' altra la Ghost di Nabla, € 5,80.





Scendiamo nello specifico.
Cos' hanno di particolare queste matite? Sono trasparenti. Ebbene sì,  sono studiate per non essere viste.
A cosa servono? Semplice: a non far sbavare il rossetto, a non farlo andare nelle pieghette e nelle piccole rughe che possiamo avere attorno alla bocca.
Vanno applicate leggermente all' esterno del bordo delle labbra. Che differenza c' è tra le due? Beh, quello che noto subito è che presentano due colori diversi: Perfettina risulta più beige, o color carne; Ghost invece sembra assolutamente trasparente. Nella foto qui sotto osservate infatti che Perfettina ha lasciato un segno leggermente colorato sulla mano, invece Ghost non si vede proprio! Ma vi assicuro che l' ho swatchata proprio lì accanto, sulla destra!


Perfettina è sicuramente più morbida nella stesura, mentre Ghost è più "duretta".
Una volta stese le due matite vanno comunque leggermente sfumate, soprattutto Perfettina che sembra avere un leggero colore che la fa in ogni caso intravvedere se lasciata così com' è.
Dal mio punto di vista, sentendo e leggendo in giro altre review su questo tipo di matite, Perfettina va bene per coloro che hanno la pelle piuttosto chiara, proprio perché sulle pelli scure lascia "il segno". Ghost invece una volta passata sul contorno sparisce del tutto, anche senza sfumarla.
Per me sono due matite molto valide, che fanno egregiamente il loro lavoro. Davvero non saprei dire quale preferire delle due per quanto riguarda la durata.
Quindi la scelta risulta essere del tutto soggettiva, a seconda se si ha preferenza per matite più o meno morbide, e del colorito che si ha. Io per esempio tra le due potrei preferire Ghost in quanto appunto più dura: avendo la pelle grassa amo di più i prodotti che mi danno la sensazione di asciutto e non oleoso. Ma questo non significa che Perfettina non mi piaccia!

Prima di chiudere l' articoletto, vi faccio solo sapere ancora che Nabla da un po' ha creato un' altra matita di questo tipo, che come primo uso ha quello di illuminare l' arcata sopraccigliare o la rima interna dell' occhio, ma può essere usata anche sul contorno labbra. Si chiama Magic Pencil e costa € 7, 50. Altre info a riguardo non posso darvi in quanto non l' ho ancora provata.



Sul canale Youtube trovate il video con la prova fatta con le due matite nel corso di una  giornata intera. Se siete curiose date un' occhiata!
Alla prossima belle!




giovedì 12 marzo 2015

Contorno occhi all' aloe e caffeina



Ciao bellissime! Eccomi qua con un nuovo post!
Oggi vi parlo di una cosina semplicissima da fare in casa, un contorno occhi. È un siero freschissimo a base di gel di Aloe vera. Serve soprattutto per combattere borse e occhiaie in quanto contiene estratti che aiutano la circolazione sanguigna. Non è adatto a pelli particolarmente mature con problemi di rughe e rughette, è pensato per le più giovani che non sopportano quel cerchio nero attorno agli occhioni.
Gli ingredienti sono:
Gel di aloe vera 14 g


Caffeina 0, 1 g


Estratto glicerico di centella asiatica 0, 3 g
Estratto glicerico di vite rossa 0, 3 g
Tocoferolo 0, 3 g


Centella, vite rossa e caffeina aiutano la circolazione del sangue, infatti spesso si trovano anche nelle preparazioni anticellulite.
Il tocoferolo è la classica vitamina E. Se preferite non metterla non c' è problema, basta rivedere le dosi degli altri ingredienti. Io ho preferito inserirla perché è un toccasana per la pelle.
Come si procede? Niente di più semplice! Prima di tutto sciogliete la caffeina nel gel. Mescolate vigorosamente perché la caffeina non è semplice da sciogliere. Fatto ciò aggiungete i due estratti e il tocoferolo. In questa percentuale, la vitamina E non da problemi se inserita in un composto a base di gel. Oltre lo 0, 5 invece non può essere aggiunta perché non ci sono grassi e tenderebbe a separarsi.
Il vostro gel è pronto signore!
Per qualsiasi chiarimento, domanda o curiosità,  lasciate un commento qui sotto o sotto il video sul mio canale Youtube o nel post correlato sulla mia pagina FB Bellezza Naturale
Ciao e alla prossima!

domenica 1 marzo 2015

Oleoliti che passione!



Ciao bellissime! È un sacco di tempo che non mi faccio sentire, eh? Purtroppo il tempo passa veloce e io tra lavoro, casa e due bimbi pesti super impegnati e super impegnativi, ho avuto pochissimo tempo da dedicare al mio blog e al mio canale Youtube. Ma ora sono di nuovo qui! E in più con una nuova pagina Facebook! Si chiama La Bellezza Secondo Me e troverete tutte le mie magie spignattose, cioè tutto quello che creo in casa per la cura e la bellezza del corpo e perché no? della casa!
Per inaugurare questa cosa ho deciso di scrivere un post su un prodotto facilissimo da fare in casa da sole: gli Oleoliti. Cosa sono? Detto proprio in parole povere sono una sorta di macerati di piante o fiori in olio. Che olio? direte voi....beh, dipende un po' dai vostri gusti ed esigenze. In genere non si fanno con olii molto pesanti tipo ricino o lino, o con oli particolarmente ricercati tipo rosa mosqueta o ribes nero....Perché?  Beh, gli olii usati sono in genere medi o leggeri perché spesso gli oleoliti si mescolano ad altre sostanze e il prodotto finale potrebbe risultare troppo appunto 'pesante', e non si usano quelli particolari perché sono piuttosto cari. Ma nulla vi vieta però di farlo!
Io in genere uso olio di oliva, di mais, di sesamo, di riso, di mandorle dolci o jojoba. E la maggior parte delle volte li uso mischiati. Alle volte aggiungo un 5% di Tocoferolo -vit E per intenderci- che funge da conservante. Se comunque uso olio di oliva posso anche non mettere la vitamina E in quanto questo tipo di olio ne è già ricco di suo.
Come si fa un Oleolito?
Ci sono due metodi: quello a caldo, più veloce e quello a freddo, più lungo ma sembra anche più indicato.
Allora, come si procede? Semplice: si prendono i fiori, i semi, le foglie, le piante, quello che insomma vi serve e si riempie circa a tre quarti un barattolo di vetro. Tipo, se volete un oleolito di camomilla prenderete i capolini secchi, se lo volete di iperico prenderete i fiori freschi, se lo volete di limone prenderete le bucce essiccate.


A questo punto versate nel barattolo l' olio o il mix di olii prescelto e coprite l' erba. L' olio deve coprirla, non andare oltre il volume della pianta. Ora avete due possibilità: caldo o freddo?
Per il caldo: mettete il contenitore a bagnomaria e lo lasciate lì per circa 3/4 ore, facendo attenzione che non vada assolutamente acqua all' interno, altrimenti dovrete buttare tutto.
Per quello a freddo: chiudete il barattolo, avvolgetelo in un foglio di alluminio e mettetelo in un armadietto al buio. Lo dovrete lasciare circa 30/40 giorni e ogni giorno andare a sbatterlo per far in modo che le proprietà rilasciate man mano si mescolino bene all' olio.


Passato il periodo, che siano ore o giorni, andrete a filtrare il tutto una prima volta, tramite colino e possibilmente anche una garza. Lasciate fermo e al buio per una notte ancora e filtrate nuovamente.


Fatto ciò potrete usarli! Tutto qua! Niente di più facile. Forse un procedimento un po' lento, ma sicuramente semplice.
Se volete, potete vedere anche il video sul mio canale qui
Buoni oleoliti a tutti!